Il piatto dell’outback

Alice Springs è una cittadina nel cuore dell’Australia, al centro di quella vasta e arida regione conosciuta come outback.

Impossibile giungere fin qui, dopo chilometri e chilometri di natura e non provare un assaggio di quello che la terra offre. Ecco un piatto combinato di coccodrillo, canguro, barramundi (pesce) del Northern Territory e cammello.

Lo proviamo al Red Ochre Grill, un bel ristorante lungo la pedonale Todd Mall con un piacevole plateatico esterno e personale cordiale e disponibile.

Guardando la foto, in alto a destra abbiamo un delizioso filetto di barramundi, apprezzato pesce di fiume che in età adulta migra verso gli estuari per deporre le uova e viene pescato con la lenza. In questo caso è allevato in acqua di mare e il filetto fresco e bianchissimo viene servito su un letto di tenere foglie di spinacio, patatine leggermente schiacciate e irrorato da una salsa al burro e agrumi con Kakadu plum, una prugna di colore verde e gusto pungente qui raccolta nella regione del Kakadu (estremo nord dell’Australia).

In basso a destra bocconcini di coccodrillo, impanati con briciole di pane giapponese croccante e proposti con una salsa aioli (aglio, olio d’oliva e uovo) e quandong, definita pesca del bush (savana australiana). La carne di coccodrillo si presenta di colore chiaro, dal sapore tra il pollo e il mollusco, non così tenera.

In basso a sinistra saporite salsicce di cammello e datteri sopra un purè di carciofi, ricoperte da un sugo di fagiolini e cipolle.

In alto a sinistra filetti di canguro su una mousse di patate dolci e broccoli, insalata di anelli di cipolla e succo di rosella, che è il fiore dell’ibisco dal colore rosso brillante e gusto di rabarbaro.

In abbinamento una, meglio due, birre australiane, qui Coopers – Sparkling Ale.

Un assaggio sostanzioso, ma che lascia soddisfatti e… sazi.