Spaghetti cu Ritùnnu rattàtu

Il panorama è meraviglioso: da un lato monte San Giuliano con Erice sulla vetta e dall’altro la Torre di Ligny, di fronte il mare azzurro. Siamo sul lungomare di Tramontana a Trapani, sotto il Bastione Imperiale, appena defilati dalla zona centrale.

Arrivano loro: gli Spaghetti cu Ritùnnu rattàtu. Sono tanti e sottili, sono colorati di giallo-oro e di rosso, sono profumati di pesce salato ed essiccato. Il Ritùnnu è il termine siciliano che indica la Menola, un pesce di mare con una caratteristica macchia nera sul dorso. Rattàtu sta per grattugiato perchè il pesce viene salato, essiccato e poi grattugiato assumendo la forma di piccole pagliuzze.

L’olfatto è subito protagonista: inebriato dall’intensità e dalla pungenza del profumo del ritùnnu che si sprigiona con il calore della pasta e del sugo, sentori di mare, di sale, di asciugato al vento e al sole. Poi in bocca: un gusto forte, deciso, sapido contrastato dall’acidità dei pomodorini esaltata dal vino bianco e legato dall’olio locale.

La ricetta in fondo è semplice: in un soffritto di aglio e olio extravergine di oliva si aggiungono i pomodorini e si sfuma il tutto con del vino bianco; sale, pepe, prezzemolo e poco ritùnnu rattàtu e si fa andare per 5 minuti. In acqua bollente salata si cuociono gli spaghetti e poi si spadellano con il sugo. Si serve spolverando abbondantemente di ritùnnu rattàtu e un poco di prezzemolo tritato.

Gli spaghetti cu ritùnnu rattàtu sono la specialità dell’Ittiturismo La Tramontana di Trapani, il quale partendo dall’esercizio della pesca ha aggiunto l’attività di ristorazione legata al pescato e alle produzioni tipiche, la pescaturismo a scopo turistico-ricreativo e attività culturali e didattiche volte alla valorizzazione del territorio e del patrimonio ittico.

L’Ittiturismo La Tramontana ha altresì ottenuto il riconoscimento di PAT, Prodotto Agroalimentare Tradizionale, per il Ritùnnu salàtu nel giugno 2011 e ha messo sott’olio i filetti di ritùnnu salàtu, nonchè inventato il ritùnnu rattàtu e il patè di ritùnnu per rendere commercializzabili e far conoscere a tutti questo storico prodotto destinato altrimenti ad essere dimenticato.